Top

Bonus Mamme

Il Bonus Mamme è un’agevolazione rivolta alle madri lavoratrici, introdotta dalla Legge di Bilancio 2024, che per il periodo 2024-2026 si concretizza nell’esonero totale della contribuzione previdenziale fino a un massimo di 3.000 euro annui, da riparametrare su base mensile.

 

Chi può richiedere il Bonus Mamme?

Il bonus può essere goduto, dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026, da lavoratrici dipendenti del settore pubblico e privato (anche agricolo, in somministrazione e in apprendistato) con contratto a tempo indeterminato, che siano madri di tre o più figli di cui almeno uno con età inferiore ai 18 anni.

Per il solo 2024, l’agevolazione spetta, a parità di condizione occupazionale, anche alle lavoratrici madri di due figli, fino al mese di compimento dei 10 anni del figlio più piccolo.

In entrambi i casi non sono previsti limiti reddituali o ISEE.

Non possono richiedere il bonus madri di un solo figlio, lavoratici domestiche, pensionate, lavoratrici a tempo determinato, libere professioniste, disoccupate, collaboratrici occasionali.

 

A quanto ammonta il Bonus Mamme?

Il bonus non è di importo fisso, ma varia in base al reddito della lavoratrice. I contributi previdenziali per cui è previsto l’esonero sono infatti pari al 9,19% del reddito annuale lordo (9,49% nel caso di lavoratrici di aziende con più di 15 dipendenti).

L’esonero contributivo ha un limite massimo di 3.000 euro lordi (250 euro lordi su 12 mensilità). Se i contributi complessivi superano tale soglia, la parte eccedente i 3.000 euro rimarrà come trattenuta in busta paga.

Si ricorda che il bonus non è cumulabile con il taglio del cuneo fiscale in vigore per il 2024 per tutti i lavoratori con redditi fino a 35.000 euro, che si concretizza in una riduzione dei contributi previdenziali del 7% (per redditi fino a 25.000 euro) o del 6% (per redditi superiori a 25.000 euro e fino a 35.000 euro).

 

Come si richiede il Bonus Mamme?

Il bonus dovrebbe esser riconosciuto in automatico dal datore di lavoro, che chiederà una dichiarazione scritta da parte della lavoratrice per confermare il rispetto dei requisiti richiesti.

A breve è prevista la predisposizione di un’apposita piattaforma sul sito Inps, tramite cui le lavoratrici potranno comunicare in autonomia i codici fiscali dei propri figli per ottenere lo sgravio contributivo.

 

Come viene erogato il Bonus Mamme?

Il bonus viene erogato direttamente in busta paga.



Quando?

Da 01-01-2024 a 31-12-2026